All posts filed under: Uncategorized

Chiringuito San Siro

LOCATION e SERVIZIO: Tra lo stadio di San Siro e l’Ippodromo del galoppo, spicca il Chiringuito. Un vero punto di ritrovo notturno nato negli anni ‘90,un piccolo chiosco immerso tra il verde ed avvolto da luci al led atte a creare un’atmosfera davvero suggestiva. Molto particolare è l’arredamento che lo fa somigliare ad un Chiringuito, appunto, tipico delle isole della Spagna, dai quali i proprietari Franco Mazzeo e Giuseppe Garzone hanno tratto ispirazione per la nascita del locale passato ora nelle giovani mani dei fratelli Silvia e Luca Mazzeo. Ottima posizione con la possibilità di usufruire di un ampio parcheggio gratuito, elemento di assoluto valore nella città meneghina. Servizio giovane, preparatissimo e attento ai dettagli. MENU: Al Chiringuito è possibile bere un cocktail o fare un aperitivo a qualsiasi ora,dove viene  offerta una vasta scelta di drink alcolici e analcolici. L’offerta di cocktail e drink è davvero incredibile, più di 500 le bottiglie presenti per una serie di combinazioni praticamente infinite. Si notano cura e passione estreme per il mondo del bartendering, proposte cha spaziano …

Daniel, il gusto della semplicità di Daniel Canzian

“Credo molto nella materia prima e nel potere della qualità: scelgo solo ingredienti freschi e di stagione. Credo fermamente che nei piatti debba esserci solo ciò che è davvero necessario alla buona riuscita della pietanza e che il palato debba poter riconoscere i sapori” Questa è la filosofia dello chef Daniel Canzian, nel bene o nel male la ritroviamo lungo tutto il suo menù degustazione, composto da piatti eccellenti e piatti meno riusciti (troppo semplici?). LOCATION e SERVIZIO: Una location che rimbalza (come tutta la serata) da eccellenze alternate a semplicità, il ristorante è in stile minimal, mise en place classica, alle pareti lo stesso quadro per tutta la sala mentre i tavoli sono divisi da degli scaffali riempiti di confezioni di uova vuote (uno stile non particolarmente apprezzato dal sottoscritto), fa da contraltare la meravigliosa cucina a vista dove poter ammirare lo chef e la sua brigata in azione e il servizio, uno dei punti di forza del ristorante, giovane, attento, preparato e vivace senza risultare mai invadente. MENU: Veniamo ora ad analizzare il …

©http://www.filippolamantia.com

Sapori siciliani a Milano, pranzo da Oste e Cuoco

Lo chef Filippo La Mantia propone una cucina siciliana verace, attenta e prelibata LOCATION E SERVIZIO: Il ristorante si trova in Piazza Risorgimento 2 a Milano, ed è facilmente raggiungibile in auto e con i mezzi pubblici.  Di fronte al ristorante vi è un comodo parcheggio coperto a pagamento. Location elegante, maestosa e  vasta, ma allo stesso tempo confortevole. Vi è la possibilità di pranzare sia all’interno del ristorante che all’aperto esternamente. L’accoglienza è calorosa, lo stesso La Mantia, presente nel ristorante, ci accoglie con un sorriso. Veniamo accompagnate al nostro tavolo, in realtà la seduta non è propriamente comoda in quanto oltre ai classici tavoli con sedie è possibile pranzare seduti su dei divanetti molto più bassi rispetto al tavolo. MENU: Buffet ampio e tipico siciliano. Una particolare attenzione è stata data da parte del commis di sala alla mia ospite celiaca, è stata accompagnata al buffet dove le è stato indicato tutto ciò che poteva consumare privo di glutine e contaminazioni. Le sono stati inoltre offerti pane e crackers senza glutine. Io, fortunatamente …

Aperitivo, cena, dopo cena. Una piacevole serata da Dabass

Aperitivo, brunch, dopo cena e una proposta culinaria originale e curata per passare una serata diversa e alla moda. Tutto questo si può trovare al Dabass, locale aperto da un annetto circa in zona Porta Romana. LOCATION e SERVIZIO: Un ex cartoleria in un palazzo in stile liberty, questa è la location del Dabass. Arredamento vintage, servizio e clientela frizzante vivacizzata dalla cucina a vista e dal bancone dal quale nascono meravigliosi cocktail. Una quarantina di posti a sedere dove poter cenare con maggiore tranquillità previa naturale (e indispensabile) prenotazione. MENU: Un locale non solo pensato come luogo da aperitivo o pub dopocena ma con una proposta interessante e diversa dalla concorrenza. Lo chef Andrea Marroni propone, oltre a dei piatti fuori carta ed ordinabili separatamente, una mini degustazione composta da 4 portate al prezzo di 30 euro, che cambia quotidianamente a seconda delle materie prime e alle nuove idee dello staff. Quella provata iniziava con il piatto forte dello chef, uovo pochè con crema allo zafferano e guanciale croccante, presentazione in piatti vintage e …

This is not a review…This is not a sushi bar

“This is not a sushi bar”… il loro nome, il loro motto e la loro filosofia. Tutto questo lo si ritrova a 360 gradi in ogni ambito della gestione di questo “Sushi Bar” che fa del delivery uno dei suoi punti di forza. La flotta dei “consegnatori” è uno dei fiori all’occhiello del “This is not a sushi bar”, promettono puntualità (punto fondamentale a mio parere di ogni servizio delivery) e precisione nella consegna, Matteo Pittarello, co-fondatore e presidente di This is not, spiega, con un pizzico di orgoglio, che inoltre è tutto personale regolarmente assunto e stipendiato in maniera equa. Non è solamente un sushi bar, e non è solamente delivery impeccabile. La qualità delle materie prime è eccellente, pesce freschissimo, alghe nori di qualità “A”, ricerca e fantasia nelle preparazioni. Già, perché a fare la differenza nel sushi, è l’evoluzione, le persone cambiano, i gusti anche, e bisogna sapersi rinnovare e osare, sfidando e stuzzicando il palato della platea (sempre più vasta) dei sushi lover spaziando da abbinamenti classici a “esperimenti creativi”. Un …

L’Abruzzo a Milano

Un angolo d’Abruzzo a Milano, il vero Abruzzo, quello accogliente, verace e senza fronzoli. Il Capestrano è un elogio del territorio attraverso le sensazioni che la sua cucina schietta e sincera riescono a trasmettere. LOCATION e SERVIZIO: Il ristorante di trova in una traversa di Via Ripamonti. Dalle vetrate si capisce immediatamente la cura del locale, caldi mattoni a vista, mise en place elegante e pulita e un ambiente rustico chic. Una griglia a vista per cuocere la carne di sicuro impatto e fascino. Il servizio è veloce e attento, i camerieri pronti a spiegare ogni piatto del menù e ad aiutare nella scelta delle portate secondo le proprie preferenze culinarie . MENU: Il menù è ampio e assolutamente fedele alla tradizione abruzzese. Due menu degustazione da 35 e 40 euro, antipasti decisi sia caldi, Pallottine di pane raffermo con uovo e formaggio, servite con salsa al pomodoro (salsa spettacolare) , Mozzarella al forno con tartufo o verdure di campo ripassate con aglio rosso di Sulmona e peperone dolce di Altino, che freddi come i …

Festival del Giornalismo Alimentare: alla scoperta dei formaggi piemontesi con Inalpi

I tre giorni dedicati al Festival del Giornalismo Alimentare hanno rappresentato un’interessante occasione di confronto per giornalisti e blogger sulle tematiche della comunicazione del cibo in tutti i suoi aspetti. Le sezioni informative sono state accompagnate anche da esperienze molto più pratiche, come gli eventi off e i press tour del Festival, che hanno permesso agli esperti del settore e in alcuni casi anche al grande pubblico, di toccare con mano i prodotti del territorio, vivendo davvero il Piemonte, una terra ricca di materie prime di qualità che val la pena conoscere e sperimentare. Personalmente, da grande amante di formaggi, ho partecipato al press tour organizzato da Inalpi,azienda locale leader nella produzione latte-casearia di qualità. Abbiamo avuto la possibilità di vedere da vicino la filiera produttiva, percependo l’importanza della tracciabilità dei prodotti che arrivano sulle nostre tavole, prima garanzia di trasparenza nell’acquisto di un prodotto ad uso alimentare. Inalpi infatti ha dedicato risorse importanti a un progetto che permette di tracciare l’intera filiera casearia, dal latte appena munto a quello portato in azienda ai prodotti finiti. Il consumatore, una volta acquistato …

Torna Taste of Milano: quando l’alta cucina diventa accessibile

Appassionati gourmet a rapporto!A Milano dal 4 al 7 maggio al The Mall in Porta Nuova torna Taste of Milano,  il tanto atteso appuntamento con il festival dell’alta cucina. 4 giorni in cui i migliori chef e ristoranti della città presenteranno la loro proposta culinaria, con un menu’ pensato per l’occasione, offrendo al pubblico la possibilità di sperimentare le loro creazioni a prezzi accessibili. La formula resta sempre la stessa: una degustazione di quattro diverse portate per ogni chef/ristorante. Tre piatti con prezzi variabili tra i 6 e gli 8 € e un  piatto “più importante” dal valore di 10 €. E i numeri non saranno da poco:  20 chef, molti dei quali stellati, 80 piatti in totale, per un festival del gusto unico. Giovedì 4 e venerdì 5 si potranno assaggiare le prelibatezze di:  CERESIO 7 POOLS & RESTAURANTS – Chef Elio Sironi  FELIX LO BASSO – Chef Felice Lo Basso FINGER’S – Chef Roberto Okabe LANGOSTERIA – Chef Denis Pedron//Domenico Soranno MANTRA RAW VEGAN – Chef Alberto Minio Paluello QUECHUA – Chef Rafael Rodriguez RISTORANTE SADLER – …

Salon du Chocolat a Milano: un grande successo per la seconda edizione

Si è appena conclusa la seconda edizione del Salon du Chocolat di Milano. Dal 9 febbraio  il salone ha ospitato espositori internazionali tra degustazioni, spettacoli e show cooking. La serata di inaugurazione ha fatto registrare oltre cinquemila visite. La manifestazione si è aperta con la rivelazione al pubblico della scultura interamente in cioccolato realizzata da Ernst Knam ispirandosi a Il Bacio di August Rodin. A seguire una sfilata di abiti con dettagli in cacao, creati dagli studenti della fashion school di NABA in collaborazione con l’AMPI, Accademia Maestri Pasticceri Italiani. A sfilare non sono stati solamente gli abiti degli studenti, ma anche alcune creazioni firmate dai maître chocolatier Patrice Chapon e Anita Thakker in collaborazione con gli stilisti Jean Paul Benielli e Jasper Garvida. Sulla passerella anche un abito firmato da Silvie Valtan, stilista del Camerun. A Ernst Knam il compito di salire sul palco e chiudere lo show, con un vestito da sposa disegnato dallo stilista Tony Ward, accompagnato da una torta nuziale con decorazioni abbinate a quelle dell’abito. Tantissimi gli ospiti di eccezione che …

Gnam Gnam Style: alla scoperta della cucina coreana

Un viaggio tra i profumi e i gusti della cucina coreana Eccoci nel futuro, eccoci sbarcati in Corea del sud. Altissimi grattacieli ci coprono la testa, mille luci, gente ovunque, profumo di cibo tipico della cucina coreana e una città che sembra non fermarsi mai: siamo arrivati a Seul. La Corea del Sud è un mix di cultura millenaria molto radicata, con i suoi templi, le sue statue, tutto però perfettamente mixato ad un futuro che sembra ad ogni angolo fremere dalla voglia di superarsi. Le tappe di questo viaggio sono state Seul, Gyongiu, una fuga in un temple stay e Busan. Un viaggio alla ricerca del futuro, ma anche della cultura di questo paese straordinario. Un aspetto importantissimo della cultura Coreana è la ricerca della bellezza fisica: tutti magri, sportivi, belli e curati… ma come è possibile? Subito surfata su internet e scopro che la Corea del Sud è la Patria asiatica della chirurgia estetica, del fitness e della buona cucina. Camminando per strada resto stupito da questa perfezione. Si, in Corea sono tutti …