All posts filed under: Food: ricette, storie e interviste

Festa della Mamma…e andiamo di Caprese!by Massimo Pica

Ho sempre amato la caprese, da quando un’amica d’infanzia me l’ha fatta scoprire. Cioccolato e mandorla è un abbinamento che amo e anche la consistenza di questo antico dolce napoletano mi convince completamente. E allora per la Festa della Mamma perché non prepararlo insieme, per festeggiare al meglio, con allegria e gusto. La ricetta ce la fornisce Massimo Pica, napoletano doc! INGREDIENTI: -200g di uova -188g di zucchero semolato (94g +94g) -188g farina di mandorle -75g di olio d’oliva -150g di cioccolato fondente -9g di cacao amaro -9g di liquore amaretto   PROCEDIMENTO: Montare le uova con metà dello zucchero e a parte mescolare i solidi compresi i 94g di zucchero. In una bacinella unire il cioccolato fuso a 45°C con l’olio e portare a 50°C. Aggiungere i solidi alla montata di uova e zucchero il cioccolato e l’olio a 50 C, mescolare ancora; infine aggiungere il liquore e smontare completamente la massa. Dressare negli stampi imburrati e cuocere a 180°C per 13 minuti . Raffreddare, bagnare la caprese nel cioccolato fondente fuso, lasciar cristallizzare e spolverare …

Gnam Gnam Style: alla scoperta della cucina coreana

Un viaggio tra i profumi e i gusti della cucina coreana Eccoci nel futuro, eccoci sbarcati in Corea del sud. Altissimi grattacieli ci coprono la testa, mille luci, gente ovunque, profumo di cibo tipico della cucina coreana e una città che sembra non fermarsi mai: siamo arrivati a Seul. La Corea del Sud è un mix di cultura millenaria molto radicata, con i suoi templi, le sue statue, tutto però perfettamente mixato ad un futuro che sembra ad ogni angolo fremere dalla voglia di superarsi. Le tappe di questo viaggio sono state Seul, Gyongiu, una fuga in un temple stay e Busan. Un viaggio alla ricerca del futuro, ma anche della cultura di questo paese straordinario. Un aspetto importantissimo della cultura Coreana è la ricerca della bellezza fisica: tutti magri, sportivi, belli e curati… ma come è possibile? Subito surfata su internet e scopro che la Corea del Sud è la Patria asiatica della chirurgia estetica, del fitness e della buona cucina. Camminando per strada resto stupito da questa perfezione. Si, in Corea sono tutti …

Dal Giappone arriva il Kit Kat sushi

Un sushi davvero speciale, per gli amanti dei piatti originali e sfiziosi Sushi è la prima parola che viene alla mente pensando alla cucina giapponese. Ma sapete che i Kit Kat sono uno degli snack più amati dai nipponici, tanto da vantare una gamma quasi infinita di gusti?! Dimenticatevi il classico cioccolato al latte o bianco, qui la Nestlé si è veramente sbizzarrita con gli abbinamenti più insoliti. Si va dal frozen cookie&cream, al passion fruit e green tea, fino ai più stravaganti sandwich con fagioli, acero, ginger ale e perfino wasabi. E se l’ultimo gusto ci fa inevitabilmente pensare al sushi, in occasione dell’apertura della nuova Kit Kat Chocolatory a Ginza, Nestlé Giappone ha deciso di lanciare proprio una limited edition di Kit Kat nigiri, offerti a tutti i clienti che spenderanno almeno 25€ nel nuovo store. Ovviamente si tratta di dolci, composti da riso soffiato e barrette colorate che sostituiscono il pesce. La versione ispirata al nigiri di tonno è in realtà un Kit Kat al lampone su riso soffiato bianco, il classico …

LSDM a Milano svela i segreti della pizza napoletana e delle eccellenze gastronomiche partenopee

Il primo febbraio Le strade della Mozzarella ha festeggiato il suo decimo anniversario a Milano, con un doppio appuntamento con le eccellenze gastronomiche della cucina partenopea, prima tra tutte la pizza napoletana. Al Lentini’s Pizza&Restaurant di Brera, si è parlato di pizza napoletana con ospiti di eccezione come Gino Sorbillo, che ha aperto il congresso con la sua pizza gentile, nata in via dei tribunali a Napoli e poi esportata in tre differenti locali Milanesi, tra cui Lievito Madre al Duomo. Il suo impasto fatto di acqua, sale, farina e lievito naturale viene lavorato per non più di 15 minuti, diviso in pagnotte e lasciato riposare per 8-10 ore, prima di essere farcito con ingredienti di qualità come la mozzarella di bufala e i pomodori datterini gialli. Gino racconta che il segreto della vera pizza napoletana è l’impasto, che una volta cotto deve restare morbido al centro: tagliando uno spicchio e prendendolo in mano, la punta dovrà rivolgersi verso il basso o verso l’alto, non restare dritta. A questo punto, il trucco per degustare al meglio ogni singola fetta sarà quello di racchiudere la …

Be Healthy! 6 posti dove mangiare sano a Milano, ma con gusto.

La massima di Feuerbach, “siamo quello che mangiamo”, è quanto mai attuale. L’attenzione per il cibo sano è diventata una priorità, tanto da diffondere una nuova consapevolezza alimentare che ha portato a una vera e propria rivoluzione culturale a tavola. Questo non solo tra le mura domestiche, anche bar e ristoranti hanno saputo intercettare il bisogno di mangiare in modo più adeguato: gusto sì, ma che sia salutare. Ecco la nostra lista dei locali healthy in città. NAP CUP Fancy Fresh Food [foto. Ph credit Nap Cup Facebook] Se tutti i fast food fossero come Nap Cup vivremmo decisamente in un mondo migliore. Il sottotitolo – Fancy Fresh Food – poi, dice tutto: fancy inteso come fantasia e un tocco di colore, fresh perché i prodotti sono sempre freschi e le ricette preparate quotidianamente e food che racchiude la quintessenza di un cibo sano e presentato in modo creativo. Entrando dalla porta ci si affaccia a un sogno fatto di cibo buono, colorato e fantasioso, un’esperienza fiabesca per occhi e papille gustative. Nap Cup nasce …

Mangiare stellato a 55 euro? Ora é possibile!

Chi ha detto che per mangiare stellato bisogna vedere le stelle? In termini di prezzi, si intende, ovviamente! Il web spopola di promozioni e coupon per cene e pranzi a prezzi bassi, perché spesso, soprattutto per noi giovani, il principale criterio di scelta è il prezzo.Peccato che la qualità spesso non vada di pari passo. Ma mai una promozione che riguardi l’alta cucina! Ecco ora finalmente ce n’è una! Si chiama InGruppo e dura fino al 30 aprile. Coinvolge 19 ristoranti, molti dei quali stellati (10 su 19),in tre province (la principale è Bergamo con 18 ristoranti, ma partecipano anche Lecco e Milano con due ristoranti) e permette di pranzare e cenare con menu’ completo (antipasto, primo, secondo, dolce, vino e caffè) a 55 euro per persona, weekend compresi, escludendo solo Pasqua e San Valentino. Con l’eccezione di tre ristoranti per i quali invece il prezzo promozionale è di 110 euro. Per accedere alla promozione è sufficiente chiamare o scrivere e specificare l’adesione al menù InGruppo. I ristoranti che offrono il menu’ promozionale sono a Bergamo:  Al Vigneto, Antica Osteria dei …

Potafiori: a pot of flowers and food.

Di Marzia Merlino Non è solo il cibo ma certi locali e le loro atmosfere sono capaci di trasmetterti calore, atmosfera, allegria, anche nelle giornate più uggiose. Mi aveva incuriosito un nome vicino casa mia, zona bocconi, dove l’elemento chiave pareva essere l’arredamento del locale, i fiori, da cui il nome “Potafiori”. Immaginavo già di mangiarne alcuni ricoperti di cioccolato o dentro al cappuccino…d’altronde sono anni che i fiori si accompagnano all’insalata! Invece l’insalata non c’entrava nulla. Il concetto è il risultato del percorso personale di una donna bergamasca (così si spiega anche la scelta del nome), Rosalba Piccinni, che ha messo insieme due passioni: i fiori e la cucina, aggiungendo of course un po’ di musica. L’ambiente: il locale è unico per mille dettagli, come i vasi che circondano i tavoli, di forme e colori diversi, sfumature, come i centrotavola, tutti freschi e differenti, sapientemente composti anche al momento (qui oltre a fare il cameriere devi essere anche un po’ fiorista, così dopo aver sparecchiato poti i fiori), piante tropicali, specie di fiori mai visti ed …

LSDM, a Milano si celebrano la mozzarella di bufala e il Made in Italy

Il 1 febbraio inaugura a Milano la stagione 2017 di LSDM, una serie di convegni incentrati sulle eccellenze dei prodotti Made in Italy, ideata da Albert Sapere e Barbara Guerra. La manifestazione celebra la Mozzarella di Bufala Campana DOP assieme alle ricette più importanti della cucina Mediterranea, come la pasta al pomodoro e la pizza, interpretate da grandi chef. Nata nel 2007 nel Cilento, Le strade della Mozzarella ha riscosso un notevole successo sia in Italia che all’estero, puntando a un pubblico sempre più internazionale. Per festeggiare i suoi 10 anni, toccherà quattro tappe molto importanti: dopo l’inaugurazione meneghina, proseguirà a Londra a fine febbraio e tornerà alle origini in aprile, presso il Savoy Beach Hotel di Paestum. A giugno sarà invece il momento di volare a New York, mentre resta segreta la location del gran finale, un main event autunnale al quale parteciperanno i protagonisti più importanti che hanno portato il format al successo. E se non vi basta, ad accompagnare la manifestazione ci sarà anche Bocconi d’autore, un ciclo di sei cene al …

Dinara Kasko, l’architetto che stampa dolci in 3D

Una torta è come un oggetto di design e deve essere progettata e realizzata alla perfezione. Si potrebbe riassumere così la filosofia di Dinara Kasko, una ragazza ucraina laureata in Architettura che ha unito la sua passione per il design a quella per la pasticceria, dando vita a dolci in 3D dalle forme geometriche perfette. Biomimetica e diagramma di Voronoi, sono solo alcune delle ispirazioni che Dinara utilizza per ideare le sue torte. Partendo da schemi modellati al computer, realizza delle forme in silicone attraverso stampanti 3D, che utilizza come base di partenza per plasmare le sue sculture. Oltre all’aspetto da copertina, le creazioni di Dinara sono anche gustose e nascono dall’abbinamento di sapori più o meno tradizionali: mousse di lime, marshmallow con pan di spagna e strato croccante di mandorle, sono il ripieno della torta Lime-basil triangulation, progettata secondo il principio delle triangolazioni. Abbinamenti più classici, invece, sono quelli della torta Chocolate block ripiena di mousse al cioccolato Biskelia, pan di spagna e strato croccante. La forme squadrate lasciano spazio anche a curve morbide …

Notte di San Silvestro e cibi portafortuna. Lo sapevate che…

Il 2016 e’ arrivato al termine. E tradizione vuole che a Capodanno vengano rispettati rituali ben precisi per salutare l’anno vecchio e accogliere il nuovo. Altrimenti la fortuna ci volterà le spalle per l’anno intero. E non provate a dirci che voi non siete superstiziosi e non ci cascate mai! In un modo o nell’altro qualche piccolo accorgimento sotto sotto lo  seguiamo tutti. C’è la biancheria rossa, il bacio sotto il vischio, ma soprattutto le tradizioni da seguire a tavola. Alcuni piatti la Notte di San Silvestro sono immancabili, per ottenere benessere e prosperità. Tutti sappiamo bene o male quali sono (almeno i principali) ma forse molti di noi non sanno il perché hanno conquistato e cosa simboleggiano esattamente. Scopriamo il perché! Lenticchie La regola generale è mangiare piccoli alimenti in grande quantità. Come per le lenticchie , legume insostituibile per il cenone del 31, che secondo tradizione portano soldi e fortuna economica.  La credenza deriva dal loro aspetto, simile a piccole monete. Ecco perché più se ne mangia meglio è. Maiale Ci sono poi lo zampone e il …