Milano Gourmet
Leave a comment

Pranzo milanese shabby chic

Nella periferia sud di Milano, a Gratosoglio, tra i palazzoni un angolo incantato di ristorazione milanese.

LOCATION e SERVIZIO:
L’antica osteria il Ronchettino è una cascina shabby chic, romantica e curatissima. Un meraviglioso giardino è il passaggio per entrare nelle diverse salette che compongono la cascina , l’arredamento è affascinante e caldo, bellissimi tavoli rotondi apparecchiati con raffinatezza.

MENU:

Il menù è prettamente milanese con qualche “divagazione” regionale. Optiamo per un mix di antipasti, dei quali apprezziamo la qualità della materia prima, come ad esempio le tigelle con la mortadella e lo gnocco fritto con prosciutto crudo (favoloso), la realizzazione, il flan di cavolo nero con granella di noci e fonduta di parmigiano (piacevolissimo al palato) e il gusto dei mondeghili (polpette di carne proposte in questa versione al sugo) e del lardo con miele e castagne.
Si prosegue con il classico risotto alla milanese con ossubuco (eccellente l’ossobuco, buono, ma non entusiasmante il risotto a mio avviso), risotto con rognoncino di vitello, passatelli asciutti con salsiccia e cime di rape e risotto pere, porri e taleggio. Menzione d’onore per quest’ultimo, moderna e invitante presentazione, gusto deciso e abbinamenti azzeccati.
Tra i secondi è possibile scegliere altri classici della cucina medeghina come l’immancabile cotoletta alla milanese, ad orecchia d’elefante come da tradizione, guancia di manzo brasata o il fritto misto alla milanese.
I dolci spingono sull’innovazione e ricercano quella creatività in maniera più decisa rispetto al resto del menù, tra quelli provati una creme brulè con banana bread, mousse al cioccolato fondente, caramello e arachidi (ottima presentazione, risulta un pò pesante a fine pasto e il sentore di uovo era predominante) o il più riuscito “ Pastrocchio ” del Ronchettino al cioccolato con amaretti , purea di pere e crema Chantilly (ben impiattato e delizioso)
La carta dei vini spazia tra diverse regioni italiane, un attenta selezione di vitigni autoctoni e una buona selezione di vini biologici.

CONTO:
Il conto finale è la sola piccola nota dolente, la meravigliosa location e il servizio attento e di ristorante di livello non giustificano, a mio avviso, alcuni sovraprezzi come i dolci proposti a 9 euro o caffe e coperto a 3 euro. Assolutamente in linea con altri ristoranti del genere i prezzi delle altre portate. Per un pranzo/cena è necessario preventivare una spesa che oscilla tra i 50 e i 60 euro.

UOVO FLOP:
il conto

UOVO TOP:
La location e il servizio sono di alto livello, una favola nella periferia milanese. La cucina milanese è presentata con eleganza.

In conclusione un ottimo pranzo milanese con stile in una location da favola e d’altri tempi, eccezionali alcune materie prime, porzioni abbondanti e presentate con modernità.

Il nuovo chef Federico Sisti, romagnolo, ha saputo metter mano alla tradizione lombarda lavorando in maniera egregia le materie prime e aggiungendo un pizzico di innovazione  alle portate dell’Antica Osteria il Ronchettino.

Si esce sì con il portafoglio un po’ più vuoto ma con occhi, palato e stomaco decisamente appagati.

ANTICA OSTERIA IL RONCHETTINO
Via Lelio Basso, 9, 20142 Milano MI
www.ronchettino.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *