Eventi Food, Uncategorized
Leave a comment

Festival del Giornalismo Alimentare: alla scoperta dei formaggi piemontesi con Inalpi

I tre giorni dedicati al Festival del Giornalismo Alimentare hanno rappresentato un’interessante occasione di confronto per giornalisti e blogger sulle tematiche della comunicazione del cibo in tutti i suoi aspetti.

Le sezioni informative sono state accompagnate anche da esperienze molto più pratiche, come gli eventi off e i press tour del Festival, che hanno permesso agli esperti del settore e in alcuni casi anche al grande pubblico, di toccare con mano i prodotti del territorio, vivendo davvero il Piemonte, una terra ricca di materie prime di qualità che val la pena conoscere e sperimentare.

Personalmente, da grande amante di formaggi, ho partecipato al press tour organizzato da Inalpi,azienda locale leader nella produzione latte-casearia di qualità. Abbiamo avuto la possibilità di vedere da vicino la filiera produttiva, percependo l’importanza della tracciabilità dei prodotti che arrivano sulle nostre tavole, prima garanzia di trasparenza nell’acquisto di un prodotto ad uso alimentare.

Inalpi infatti ha dedicato risorse importanti a un progetto che permette di tracciare l’intera filiera casearia, dal latte appena munto a quello portato in azienda ai prodotti finiti. Il consumatore, una volta acquistato il latte, può accedere a una mappa multimediale che gli permette di vedere il percorso del prodotto dalla stalla di origine alta tavola. Una scelta che tutela il consumatore, mettendolo al riparo dalla disinformazione sull’origine degli alimenti, che spesso regna sovrana.

Altro punto di attenzione è il controllo del prodotto attraverso approfondite analisi di laboratorio, interne ed esterne, che permettono di verificare sicurezza e standard qualitativi. Attraverso la collaborazione con Università di Milano, dipartimento di Scienze Agricole e Ambientali e con la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino, vengono garantiti controlli costanti, in linea con la tutela dell’Ambiente, dalle 20 alle 27 volte al giorno.

Ovviamente non è mancato l’assaggio dei prodotti Inalpi, in particolare dei formaggi piemontesi, il Raschera, il Fontal, il Bra Duro, che abbiamo degustato grazie alla maestria dello chef Gian Piero Vivalda al ristorante bistellato Michelin Antica Corona Reale di Cervere in un menu’ studiato per l’occasione.

Strepitosi i ravioli di Raschera dop al burro piemontese e Bra duro d’alpeggio, gustosissima la cipolla di Andezeno ripiena alla salsiccia di Bra. Per concludere, interessante la combinazione colomba al burro piemontese e gelato al latte piemontese intero in polvere.

Un pranzo che ha amplificato ancora di più la mia passione per i formaggi e il loro impiego in cucina,  regalandomi spunti di abbinamento creativi per valorizzare antipasti sfiziosi, primi e secondi piatti con quel qualcosa in più.

Link Utili:

Festival del Giornalismo Alimentare: http://www.festivalgiornalismoalimentare.it/it/

Inalpi: http://www.inalpi.it

Antica Corona Reale: http://www.anticacoronareale.com/cervere/

IMG_0274IMG_0280IMG_0277

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *