Km0 - delizie del territorio, Uncategorized
Leave a comment

LSDM a Milano svela i segreti della pizza napoletana e delle eccellenze gastronomiche partenopee

Il primo febbraio Le strade della Mozzarella ha festeggiato il suo decimo anniversario a Milano, con un doppio appuntamento con le eccellenze gastronomiche della cucina partenopea, prima tra tutte la pizza napoletana.

lsdm_lentini's-milano_il-pelo-nelluovo

Al Lentini’s Pizza&Restaurant di Brera, si è parlato di pizza napoletana con ospiti di eccezione come Gino Sorbillo, che ha aperto il congresso con la sua pizza gentile, nata in via dei tribunali a Napoli e poi esportata in tre differenti locali Milanesi, tra cui Lievito Madre al Duomo. Il suo impasto fatto di acqua, sale, farina e lievito naturale viene lavorato per non più di 15 minuti, diviso in pagnotte e lasciato riposare per 8-10 ore, prima di essere farcito con ingredienti di qualità come la mozzarella di bufala e i pomodori datterini gialli.

lsdm_gino-sorbillo_il-pelo-nelluovo

Gino racconta che il segreto della vera pizza napoletana è l’impasto, che una volta cotto deve restare morbido al centro: tagliando uno spicchio e prendendolo in mano, la punta dovrà rivolgersi verso il basso o verso l’alto, non restare dritta. A questo punto, il trucco per degustare al meglio ogni singola fetta sarà quello di racchiudere la punta all’interno del cornicione (la crosta della pizza), formando così un boccone perfetto.

Cristian Brescia del Lentini’s, parla con molta emozione della pizza al tegamino torinese, che viene cotta in un tegame leggero in ghisa con un filo d’olio. Porta poi all’assaggio del pubblico una pizza con pomodori corbarini e mozzarella.

lsdm_cristian-brescia_il-pelo-nelluovo

Vulcanico l’intervento di Ciro Oliva, il ventiquattrenne della Pizzeria Concettina ai Tre Santi di Napoli, che rappresenta un esempio di successo all’interno del problematico quartiere del Rione Sanità. Legato fortemente alla tradizione, propone la classica marinara mentre racconta che da bambino i genitori volevano farlo studiare all’università, ma lui aveva l’unico obiettivo di diventare un pizzaiolo e portare avanti la passione della famiglia.

A chiudere il convegno sono Francesco Martucci de I Masanielli di Caserta e la sua pizza a canotto, dal cornicione spesso ottenuto con un impasto leggero ad alta digeribilità, molto amato dai pizzaioli contemporanei, ma di difficile esecuzione.

lsdm_il pelo nell'uovo

Alle 20 LSDM si sposta nella location del Baglioni Carlton Hotel di via Senato, dove una sala luminosa ospita alcuni prodotti tipici come la mozzarella di bufala, mentre nel dehor sono offerti i mezzanelli allardiati di Giovanni Sorrentino, i fritti di Gaetano e Pasquale Torrente, i babà di Agostino Iacobucci e il gelato al latte di bufala di Enrico Rizzi.

baba_lsdm_il-pelo-nelluovo

Tra le chicche della cena abbiamo apprezzato moltissimo il gelato accompagnato dai macarons al latte di bufala, davvero irresistibili!

lsdm_gelato-al-latte-di-bufala_il-pelo-nelluovo

Se vi abbiamo fatto venire l’acquolina in bocca, non perdetevi il prossimo appuntamento con Le strade della Mozzarella, il 27 e 28 febbraio al Baglioni Hotel di Londra.

Home

Lentini’s Pizza&Restaurant http://www.lentinis.it/

Baglioni Hotel Carlton http://www.baglionihotels.com/it/category/carlton-hotel-baglioni/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *