Month: gennaio 2017

Mangiare in pescheria da I Pesciolini

La fishmania impazza a Milano, dopo l’apertura di Pescaria a settembre 2016, il trend di quest’anno sembra premiare i locali che propongono pesce fresco di qualità, puntando tutto su crudi e marinature, come il ceviche. Intanto le Pescherie milanesi, si sono attrezzate per permettere ai clienti più affezionati e non, di gustare il pescato del giorno proprio all’interno degli spazi di vendita. È il caso de I Pesciolini in corso di porta romana, piccolo locale che ci ha sorpreso per l’accoglienza della sala e per l’offerta varia e non scontata di specialità di mare. Qui è possibile pranzare, cenare oppure prendere un aperitivo: noi abbiamo deciso di provare la formula dell’happy hour. Il servizio: appena entrati siamo stati accolti da un ragazzo molto gentile che ci ha fatto accomodare al nostro tavolo e ci ha consegnato il menu lasciandoci il giusto tempo per scegliere che cosa ordinare. Durante la serata ci ha saputo consigliare molto bene per comporre una piccola degustazione che ci desse l’opportunità di assaggiare differenti proposte. L’ambiente: il bancone del pesce visibile dalla …

Be Healthy! 6 posti dove mangiare sano a Milano, ma con gusto.

La massima di Feuerbach, “siamo quello che mangiamo”, è quanto mai attuale. L’attenzione per il cibo sano è diventata una priorità, tanto da diffondere una nuova consapevolezza alimentare che ha portato a una vera e propria rivoluzione culturale a tavola. Questo non solo tra le mura domestiche, anche bar e ristoranti hanno saputo intercettare il bisogno di mangiare in modo più adeguato: gusto sì, ma che sia salutare. Ecco la nostra lista dei locali healthy in città. NAP CUP Fancy Fresh Food [foto. Ph credit Nap Cup Facebook] Se tutti i fast food fossero come Nap Cup vivremmo decisamente in un mondo migliore. Il sottotitolo – Fancy Fresh Food – poi, dice tutto: fancy inteso come fantasia e un tocco di colore, fresh perché i prodotti sono sempre freschi e le ricette preparate quotidianamente e food che racchiude la quintessenza di un cibo sano e presentato in modo creativo. Entrando dalla porta ci si affaccia a un sogno fatto di cibo buono, colorato e fantasioso, un’esperienza fiabesca per occhi e papille gustative. Nap Cup nasce …

Mangiare stellato a 55 euro? Ora é possibile!

Chi ha detto che per mangiare stellato bisogna vedere le stelle? In termini di prezzi, si intende, ovviamente! Il web spopola di promozioni e coupon per cene e pranzi a prezzi bassi, perché spesso, soprattutto per noi giovani, il principale criterio di scelta è il prezzo.Peccato che la qualità spesso non vada di pari passo. Ma mai una promozione che riguardi l’alta cucina! Ecco ora finalmente ce n’è una! Si chiama InGruppo e dura fino al 30 aprile. Coinvolge 19 ristoranti, molti dei quali stellati (10 su 19),in tre province (la principale è Bergamo con 18 ristoranti, ma partecipano anche Lecco e Milano con due ristoranti) e permette di pranzare e cenare con menu’ completo (antipasto, primo, secondo, dolce, vino e caffè) a 55 euro per persona, weekend compresi, escludendo solo Pasqua e San Valentino. Con l’eccezione di tre ristoranti per i quali invece il prezzo promozionale è di 110 euro. Per accedere alla promozione è sufficiente chiamare o scrivere e specificare l’adesione al menù InGruppo. I ristoranti che offrono il menu’ promozionale sono a Bergamo:  Al Vigneto, Antica Osteria dei …

Potafiori: a pot of flowers and food.

Di Marzia Merlino Non è solo il cibo ma certi locali e le loro atmosfere sono capaci di trasmetterti calore, atmosfera, allegria, anche nelle giornate più uggiose. Mi aveva incuriosito un nome vicino casa mia, zona bocconi, dove l’elemento chiave pareva essere l’arredamento del locale, i fiori, da cui il nome “Potafiori”. Immaginavo già di mangiarne alcuni ricoperti di cioccolato o dentro al cappuccino…d’altronde sono anni che i fiori si accompagnano all’insalata! Invece l’insalata non c’entrava nulla. Il concetto è il risultato del percorso personale di una donna bergamasca (così si spiega anche la scelta del nome), Rosalba Piccinni, che ha messo insieme due passioni: i fiori e la cucina, aggiungendo of course un po’ di musica. L’ambiente: il locale è unico per mille dettagli, come i vasi che circondano i tavoli, di forme e colori diversi, sfumature, come i centrotavola, tutti freschi e differenti, sapientemente composti anche al momento (qui oltre a fare il cameriere devi essere anche un po’ fiorista, così dopo aver sparecchiato poti i fiori), piante tropicali, specie di fiori mai visti ed …

LSDM, a Milano si celebrano la mozzarella di bufala e il Made in Italy

Il 1 febbraio inaugura a Milano la stagione 2017 di LSDM, una serie di convegni incentrati sulle eccellenze dei prodotti Made in Italy, ideata da Albert Sapere e Barbara Guerra. La manifestazione celebra la Mozzarella di Bufala Campana DOP assieme alle ricette più importanti della cucina Mediterranea, come la pasta al pomodoro e la pizza, interpretate da grandi chef. Nata nel 2007 nel Cilento, Le strade della Mozzarella ha riscosso un notevole successo sia in Italia che all’estero, puntando a un pubblico sempre più internazionale. Per festeggiare i suoi 10 anni, toccherà quattro tappe molto importanti: dopo l’inaugurazione meneghina, proseguirà a Londra a fine febbraio e tornerà alle origini in aprile, presso il Savoy Beach Hotel di Paestum. A giugno sarà invece il momento di volare a New York, mentre resta segreta la location del gran finale, un main event autunnale al quale parteciperanno i protagonisti più importanti che hanno portato il format al successo. E se non vi basta, ad accompagnare la manifestazione ci sarà anche Bocconi d’autore, un ciclo di sei cene al …

Dinara Kasko, l’architetto che stampa dolci in 3D

Una torta è come un oggetto di design e deve essere progettata e realizzata alla perfezione. Si potrebbe riassumere così la filosofia di Dinara Kasko, una ragazza ucraina laureata in Architettura che ha unito la sua passione per il design a quella per la pasticceria, dando vita a dolci in 3D dalle forme geometriche perfette. Biomimetica e diagramma di Voronoi, sono solo alcune delle ispirazioni che Dinara utilizza per ideare le sue torte. Partendo da schemi modellati al computer, realizza delle forme in silicone attraverso stampanti 3D, che utilizza come base di partenza per plasmare le sue sculture. Oltre all’aspetto da copertina, le creazioni di Dinara sono anche gustose e nascono dall’abbinamento di sapori più o meno tradizionali: mousse di lime, marshmallow con pan di spagna e strato croccante di mandorle, sono il ripieno della torta Lime-basil triangulation, progettata secondo il principio delle triangolazioni. Abbinamenti più classici, invece, sono quelli della torta Chocolate block ripiena di mousse al cioccolato Biskelia, pan di spagna e strato croccante. La forme squadrate lasciano spazio anche a curve morbide …

Identità Golose 2017: il programma della nuova edizione

Identità Golose è il primo congresso italiano di alta cucina e pasticceria, nato da un idea di Paolo Marchi nel 2004, è uno degli eventi enogastronomici più attesi ogni anno. Identità Golose è infatti un appuntamento unico nel suo genere, che unisce cucina d’autore, confronti tra chef famosi e approfondimenti su alimenti, piatti e specialità. Quest’anno il tema dell’evento è La Forza della Libertà: il Viaggio, inteso come apertura, libertà di pensiero, arricchimento. Si inizierà il 4 marzo (di sabato anziché di domenica) in Sala Auditorium con la mattina dedicata alla Nazione Ospite e il pomeriggio dedicato a Dossier Dessert, momento dedicato all’alta pasticceria più interessante del momento in una prospettiva internazionale. Tra le novità di quest’anno il 5 marzo la prima edizione de La Nuova Cucina Italiana, che racconterà le storie di 12 chef destinati a lasciare un segno nella cucina italiana. Torna con la seconda edizione Identità di Formaggio e con la terza Identità di Gelato nonché Identità Naturali. Seconda edizione per Identità di Champagne, l’appuntamento dedicato  all’abbinamento dello champagne con le creazioni dei grandi chef. Ecco nel dettaglio il programma dei 3 giorni a tutto food. 4 MARZO Sala Auditorium – La Regione ospite: Lombardia ore …

Lost in Chile – chapter 1. Alla scoperta del vino cileno

A cura di Nicola Boccalini Il 2016 che si è appena chiuso è stato un anno molto particolare per me: dopo un grave incidente (da cui fortunatamente mi sono ripreso), mi sono sposato e ho fatto un viaggio di nozze meraviglioso, un gran tour del Cile. Cile che in prima battuta significa natura incontrastata: la Patagonia con i suoi preziosi parchi naturali; i paesaggi sterminati delle pampas; il deserto di Atacama. Scegliendo di fare un viaggio di nozze così, Letizia ed io, siamo stati costretti a sacrificare molti altri aspetti, come ad esempio quelli più artistici e tradizionalmente culturali. Tuttavia mentre ci trovavamo a Puerto Natales, capoluogo della provincia dal nome evocativo di “Ultima Esperanza”, la titolare del delizioso ristorante “Aldea” ci suggerisce di visitare la regione vinicola di Casablanca, che si trova tra la città di Valparaiso e la capitale Santiago. Il Cile ormai da molti decenni si colloca nell’eccellenza dei produttori di vino a livello internazionale. I distretti più riconosciuti di questa produzione sono sicuramente la Maipu Valley e la Colchagua Valley, entrambe a sud di Santiago. In queste zone …